Ultime notizie di politica

Leggi le ultime notizie di politica italiana aggiornate continuamente da Yahoo News Italia.

  • Fake news: Cricenti, 'ecco come le false notizie inquinano la democrazia'
    on March 22, 2019 at 11:57 am

    Le fake news, "sono oggi uno strumento di potere in grado di condizionare l'opinione pubblica su scelte importanti. Notizie che facendo apparire la realtà diversa da com'è 'inquinano la democrazia'". Giuseppe Cricenti, magistrato e docente di diritto civile, parla così all'Adnkronos del suo libro 'Non è vero ma ci credo: come le fake news inquinano la democrazia' (edito da Armando Editore), scritto a quattro mani con l'avvocato Fernando Gallone.  Il volume non si sofferma soltanto sull'analisi di un fenomeno che ormai ha pervaso diversi ambiti, dalla scienza alla politica, ma intende lanciare proposte per neutralizzare la diffusione sempre più consistente delle 'false notizie'. "Tra le proposte indicate per arginare il fenomeno - se non riusciamo proprio ad annullarlo almeno proviamo a contenerlo - c'è per esempio il modello tedesco: la normativa in Germania prevede pesanti sanzioni per un account falso che diffonde notizie non vere in grado di incidere prepotentemente su una procedura democratica, come per esempio le elezioni politiche", sottolinea Cricenti. Insomma, un libro di grande attualità, già in libreria. La prefazione è affidata a Stefano Folli che dice: "Il maggior produttore di fake news, in ogni tempo della storia, è il potere. Il potere in ogni sua espressione, ma innanzitutto il potere politico: falsità e manipolazioni sono spesso sue figlie legittime". Dopo la presentazione ieri nella sede del Partito Radicale a Roma, i due autori hanno in programma altri eventi per promuovere la loro opera e aprire il dibattito sul contenuto. […]

  • M5s, Conte: mia lista politica? Concentrato su incarico attuale
    on March 22, 2019 at 11:05 am

    Unico obiettivo politico tutelare interessi degli italian […]

  • Card. Bassetti: non trasformare la famiglia in terreno di scontro
    on March 22, 2019 at 9:44 am

    Incontro di Verona, avremmo preferito stile con meno polemic […]

  • Tav,Conte:Macron non vuole essere coinvolto in divisioni italiane
    on March 22, 2019 at 9:29 am

    "Ma non era irritato" […]

  • Di Maio: "Ius soli non è in agenda governo"
    on March 22, 2019 at 8:40 am

    "Oggi lo ius soli non è nell'agenda del governo, questi temi sono da affrontare a livello europeo, se vogliamo affrontare il tema della cittadinanza europea tutti gli Stati insieme per me va bene". Così il vicepremier Luigi Di Maio, ospite di 'Agorà' su Raitre.  Di Maio ha parlato anche di ciò che sta accadendo a Roma, con Daniele Frongia, assessore allo Sport, indagato per corruzione e l'arresto di Marcello De Vito, presidente dell'Assemblea capitolina. "Non vedo il caso Roma, vedo il caso De Vito. La Giunta deve andare avanti per portare a casa una missione difficilissima, mettere a posto la città di Roma", afferma Di Maio che aggiunge: "Sono dispiaciuto che ci sia questo episodio, ma rincuorato che sia l'unico in dieci anni". "Mi pare che Virginia Raggi e questo Marcello De Vito - aggiunge il leader M5S - non si vedessero di buon occhio. E' improbabile che queste due persone abbiano avuto rapporti su questa cosa, perché conoscendo Virginia l'avrebbe mandato a quel paese". Quanto a Frongia, "si va verso un'archiviazione. Sono contento che si sia già sospeso sia la dalla carica di assessore che dal Movimento 5 stelle, perché da noi esiste un'opportunità politica che va sempre considerata. Il Movimento può continuare a urlare onestà perché dopo 30 secondi li mettiamo fuori dal Movimento".  Insomma, Virginia Raggi deve andare avanti? ''Sì, l'ho già detto'', ha risposto Di Maio aggiungendo: ''Con la legge spazzacorrotti se De Vito sarà colpevole pagherà un bel po' e se ci sarà bisogno di risarcire anche i danni, dovrà risarcirli. Può difendersi in processo ma a km di distanza dal Movimento''. E il modo in cui il Movimento ha gestito il caso De Vito ''rappresenta il motivo per cui il Movimento può dirsi diverso da tutti gli altri''. ''Toglieremo il simbolo e allontaneremo dal Movimento tutti coloro che si comportano fuori dai nostri valori o addirittura violano la legge'', ha aggiunto il vicepremier che parla di "reazione esemplare" da parte di M5S "che ci permetterà di camminare a testa alta''. Sottolineando allo stesso tempo che comunque questo è il ''primo caso'' che ha riguardato ''una persona iscritta al M5S''.  Di Maio, affermando che "non c'è nessuna preoccupazione per la tenuta della maggioranza", è intervenuto anche su Ousseynou Sy, l'autista che ha sequestrato e dato alle fiamme un bus con a bordo 51 studenti: "Sto ascoltando dei ragionamenti sul clima d'odio per giustificare che quel signore ha fatto quello che ha fatto. E' inaccettabile". […]

  • Caso Roma, allarme 5S
    on March 22, 2019 at 6:35 am

    La notizia arriva sui cellulari del parlamentari mentre in Aula alla Camera ci si accinge a votare il decretone che contiene reddito di cittadinanza e quota cento: Daniele Frongia, assessore allo Sport del Comune di Roma, è indagato per corruzione nell'ambito di un filone dell'inchiesta sullo stadio della Roma. La doccia fredda 'rovina' la festa grillina proprio mentre la Camera sta per dare il via libera a due dei provvedimenti 'bandiera' dei pentastellati e arriva il giorno dopo l'arresto di Marcello De Vito, presidente dell'Assemblea capitolina, che ha gettato nel 'panico' il M5S a livello locale e nazionale. Questa volta però le alte sfere del M5S ostentano tranquillità e confermano la fiducia nel sindaco Raggi, nonostante il malcontento per le vicende giudiziarie capitoline e la gestione del Comune di Roma abbia raggiunto il livello di guardia all'interno della compagine parlamentare del Movimento 5 Stelle. Soprattutto in vista del voto per le europee. "Pare che presto sarà archiviato", si limita a spiegare una fonte di primo piano vicina ai vertici 5 Stelle. Il caso viene considerato ben distinto da quello di De Vito, che infatti è stato immediatamente messo alla porta dal capo politico Luigi Di Maio poche ore dopo la notizia dell'arresto. Ma nel M5S cresce la paura che l'inchiesta si trasformi in una slavina tale da seppellire tutta la giunta capitolina. "Qui viene giù tutto", uno dei tanti commenti allarmati che fioccano nelle chat grilline. Dal canto suo Francesco Silvestri, vicecapogruppo M5S a Montecitorio e 'referente' per il Campidoglio, confida in una rapida soluzione del caso Frongia: "Questa verrà archiviata, semplice", assicura negando l'esistenza di un "sistema 5 Stelle" a Roma. Sono gli stessi legali di Frongia a riferire che "la posizione del nostro assistito sarà definita a breve con una richiesta di archiviazione". Con un post su Facebook Frongia annuncia la decisione di autosospendersi dal Movimento 5 Stelle per "una questione di opportunità politica" e di "riconsegnare le deleghe attribuitemi dal sindaco Virginia Raggi in qualità di assessore allo Sport di Roma Capitale". Frongia aggiunge: "Ricordo nuovamente che il mio caso trarrebbe origine dall'interrogatorio di Parnasi del 20 settembre 2018, già uscito all'epoca sui giornali, in cui lo stesso sottolineava più volte di non aver mai chiesto né ottenuto favori dal sottoscritto". Il timore però che l'inchiesta possa allargarsi è forte tra i 5 Stelle. E' lo stesso Silvestri, del resto, a mettere le mani avanti: "Dal punto di vista di qualche indagine sicuramente. Penso che sia d'ufficio... Il fatto che si sia trovato un perno e da lì si cerchi di capire se tutto il resto è in regola, è il minimo, me lo aspetto... consequenzialmente a una serie di cose su cui si vuole giustamente far luce, ma meno male che sia così".  Intanto Raggi incassa la fiducia di Riccardo Fraccaro, ministro dei Rapporti col Parlamento e uomo di fiducia dei vertici M5S per le questioni del Campidoglio nel corso della passata legislatura: "Non abbiamo motivo per togliere la fiducia politica a Virginia Raggi, l'impegno che ci sta mettendo per risolvere i problemi della città l'ho visto da vicino. De Vito è gravissimo e per questo è stato subito espulso, su Frongia non credo ci siano notizie gravi sui suoi confronti e quindi ci prendiamo un po' più di tempo per valutare". […]

  • Attentato scuolabus,Di Maio: migliorare le politiche di sicurezza
    on March 22, 2019 at 6:01 am

    Monito a Salvini: "più prevenzione e non solo repressione". E più spazio a Conte e Trenta […]

  • Bannon: la Lega può essere primo gruppo al Parlamento Ue
    on March 21, 2019 at 8:04 pm

    "Lui, Orban e altri stelle nascenti, possibile grande vittoria" […]

  • Roma, Frongia: mi autosospendo da Giunta estraneo a caso De Vito
    on March 21, 2019 at 7:32 pm

    Comprendo "necessità" di scagliarsi contro Giunta […]

  • La pittura nel territorio dell'indicibile: Luc Tuymans a Venezia
    on March 21, 2019 at 7:26 pm

    A Palazzo Grassi la mostra "La Pelle", come una Caverna platonica […]